Il comunicato del 9 aprile 1945 a sentenza eseguita


L’elenco contiene trenta persone; ma l’ultimo, Mario Bolognato di Firenze, agente di PS, secondo alcune fonti sarebbe un collaborazionista e non sarebbe stato fucilato, ma impiccato.