Nel Medio Friuli: cerimonia itinerante di commemorazione dei caduti nella Resistenza

Diamo vita anche quest’anno alla quarta cerimonia itinerante in occasione della festa della Liberazione 2018. La commemorazione si svolgerà nei territori dei comuni del Codroipese: Varmo, Rivignano-Teor, Camino al T, Codroipo e Sedegliano sabato 21 aprile 2018

Ricorderemo brevemente  i nomi e la sorte di persone che allora fecero una scelta e seppero stare dalla parte giusta, opponendosi al fascismo e all’esercito Tedesco Nazista invasore. Ricorderemo quanti hanno subito discriminazioni, la deportazione e le privazioni del confino: i partigiani caduti, ma anche i tanti militari dei nostri paesi, internati in Germania dopo l’8 settembre per non aver voluto aderire alla repubblica fascista di Salò; tutti gli uomini e le donne che hanno partecipato e contribuito in qualsiasi modo alla Resistenza nei nostri territori. Alcuni di loro lo hanno fatto con consapevolezza e coscienza  politica e civile  già formata, altri per istintivo senso di  giustizia e solidarietà per  i perseguitati,  con  un  atto morale, quindi,  prima che politico; altri ancora hanno combattuto principalmente per l’ indipendenza  della loro  terra, contro il fascismo  che aveva tradito l’Italia  consegnandola  alla  Germania  nazista dell’ Adriatische Kustenland. Contadini, operai, insegnanti, diseredati, parroci, carabinieri e militari, madri di  famiglia, con le loro debolezze ed i loro errori, certo, ma comunque dalla parte giusta.

E’ in questo gesto, collettivo ed individuale, che sta il senso compiuto della  Resistenza italiana come  momento di riscatto nazionale e politico da cui nacque la nostra Repubblica democratica. Per questo l’ANPI vuole conservare la memoria di quegli uomini, delle loro azioni e ribadire i valori democratici della Costituzione repubblicana che nacque dalla loro Resistenza: giustizia sociale, libertà, unità ed indipendenza nazionale. In questo momento politico di difficili cambiamenti, infatti, la Costituzione è l’unico riferimento sicuro, che deve essere oggi condiviso da tutte le forze politiche democratiche dando così un senso concreto ed attuale al sacrificio delle donne e degli uomini che in questa giornata ricordiamo.

Di seguito il programma dell’iniziativa:

  • ore 10.00  presso il cimitero di Rivignano;
  • alle 10.30 presso il cimitero di Santa Marizzutta
  • alle 11.15 presso il cimitero di Santa Marizza;
  • alle 11.45 presso la fontana di Straccis e di seguito presso il monumento ai caduti di Glaunicco.
  • alle 15.15 presso il cimitero di Rivolto;
  • alle 16.00 presso il cimitero di Beano;
  • alle 16.45 presso il cimitero di Goricizza;
  • alle 17.30 presso il monumento ai caduti di Sedegliano si concluderà la cerimonia con l’intervento del sig. Sindaco Ivan Donati e di Margherita Mattioni.

Il direttivo della sezione 

ANPI V. Pramparo

Allegati

Questo articolo è inserito in News eventi. Bookmark: permalink.

Comments are closed.