Mandi a Romano Marchetti, il partigiano Cino da Monte della Repubblica libera della Carnia

Le sezioni ANPI di Tolmezzo, della Carnia e il comitato provinciale ANPI di Udine annunciano addolorati la scomparsa del Presidente Onorario ROMANO MARCHETTI classe 1913 Partigiano “Cino da Monte”, membro della giunta di governo della Repubblica libera della Carnia 1944, convinto europeista, assertore dei diritti delle genti di montagna. Lo saluteremo martedì 2 aprile, alle 14.30 nel cortile della Sua casa in via Pal Piccolo, 2 prima dei funerali nel Duomo di Tolmezzo.

Romano Marchetti era nato a Tolmezzo (Udine) il 26 gennaio 1913, era un esperto di Agraria, presidente onorario della Sezione ANPI di Tolmezzo. Dopo la laurea si era specializzato in Agronomia tropicale ed aveva assolto importanti incarichi in Italia e in Africa. Allo scoppio della Seconda guerra mondiale, Marchetti, che aveva partecipato al conflitto in Albania e Grecia, fu nominato tenente e, essendosi ammalato “per cause di servizio”, fu inviato a dirigere a Prestrane di Postumia un’azienda agricola gestita dall’Esercito, dalla quale si allontanò all’annuncio dell’armistizio.
Assunto il nome di battaglia di “Cino Da Monte”, Marchetti si prodigò nell’organizzazione della Resistenza ai nazifascisti. Delegato politico della Brigata partigiana “Osoppo-Carnia”, nell’estate del 1944 entrò a far parte della Giunta di governo della Zona libera della Carnia come rappresentante dei partigiani della “Osoppo”. Designato, infine, commissario del Gruppo Brigate “Garibaldi Osoppo Carnia” svolse il suo compito di orientamento sino alla Liberazione.
Nel dopoguerra Romano Marchetti, che nonostante l’età molto avanzata continua a battersi con grande lucidità per gli obiettivi democratici che caratterizzarono il suo impegno nella Resistenza, si è impegnato per realizzare un decentramento amministrativo ed ha fondato e diretto il periodico “Carnia”.


Questo articolo è inserito in News eventi. Bookmark: permalink.

Comments are closed.