A Udine: La tortura è reato. Ricordando Luciano Rapotez

“La tortura è reato. Ricordando Luciano Rapotez”

Mercoledì 19 luglio alle ore 20.00 presso la Loggia del Lionello in Piazza Libertà a Udine _Dopo un lungo e tormentato iter parlamentare finalmente, il 5 luglio 2017, il Senato ha approvato definitivamente il disegno di legge 2168 per cui la tortura è reato. L’approvazione del testo di legge ha destato molte perplessità da parte di tutti i partiti politici: a prescindere dai commenti delle varie forze politiche, l’Anpi di Udine ritiene questo un passo fondamentale sulla strada del riconoscimento dei diritti fondamentali dell’uomo. Pertanto nel ricordo della lunga e inascoltata lotta di Luciano Rapotez, indimenticabile segretario e dirigente, per il riconoscimento del reato di tortura nell’ordinamento penale italiano, l’Anpi provinciale organizza una manifestazione in ricordo di Luciano Rapotez con interventi di 

Furio Honsell, Sindaco di Udine

Dino Spanghero, Presidente Provinciale dell’ANPI di Udine

Rino Battocletti  avvocato penalista

Seguiranno letture di brani tratti dagli scritti di:

Cesare Beccaria “Dei delitti e delle pene” 

 Alberto Bertuzzi “Il caso Rapotez”

Diego Lavaroni “Colpevole perché partigiano” 

 a cura di Federica Vincenti e Stefano Pol

E’ previsto poi un momento musicale affidato alla voce di Francesca Fabbroni accompagnata dalla chitarra di  Luca Ruffino

Questo articolo è inserito in News eventi. Bookmark: permalink.

Comments are closed.