A Gornje Cerovo e a Peternel: cerimonia commemorativa

Domenica 20 maggio 2018 alle ore 17 tradizionale cerimonia commemorativa domenica  a Gornje Cerovo alle ore 15 a Peternel alle ore 17.00

Il 20 maggio 1944 il generale Ludwig Kubler, comandante della Wehrmacht dell’Adriatisches Küstenland – ordinò il rastrellamento della zona collinare del Collio presidiato da circa 300 uomini per metà garibaldini dei battaglioni “Mazzini” e “Mameli” e per metà sloveni del “Briski Beneski Odred”.  Nell’operazione vennero impiegate alcune migliaia di tedeschi che, alle prime luci dell’alba del 22 maggio 1944 davano inizio alla battaglia. I partigiani del “Mazzini”, al comando di Mario Fantini “Sasso”, e quelli del battaglione sloveno bloccarono l’avanzata dei reparti tedeschi e, sfruttando la posizione sulla cima delle colline, riuscirono a respingere per oltre otto ore le truppe attaccanti. Nel primo pomeriggio l’arrivo di rinforzi tedeschi e lo scarso munizionamento costrinsero i partigiani al ripiegamento. Dopo lo sganciamento dei partigiani i tedeschi si sfogarono contro la popolazione civile. A Peternel rinchiusero gli abitanti del paese nella locale osteria ed appiccarono il fuoco allo stabile, bruciando vive 22 persone. A Cerovo furono fucilati dieci civili e vennero incendiati il villaggio di Slauce (Slavče) e molte case di Cursò, Nebola (Neblo) e Mulinut. I tedeschi dovettero riconoscere nel loro bollettino di guerra di aver subito la perdita di 169 uomini mentre da parte partigiana si registrarono 14 caduti: 7 del battaglione “Mazzini”, 1 del “Mameli” e 6 del “Briski Beneski Odred”.

Allegati

Questo articolo è inserito in News eventi. Bookmark: permalink.

Comments are closed.